Home ULTIME NOTIZIE Covid, farmacie: open day di quartiere per i vaccini ma a settembre...

Covid, farmacie: open day di quartiere per i vaccini ma a settembre medici in fuga

PRIMO GIORNO DI SOMMINISTRAZIONE DEI VACCINI NELLE FARMACIE DEL LAZIO VACCINAZIONE VACCINAZIONI ANTI COVID-19 FARMACIA IGEA DOSE DOSI VACCINO VACCINI JANSSEN JOHNSON & JOHNSON

Arrivare agli over 60 ancora non vaccinati, perché diffidenti o timorosi, procedere con le immunizzazioni e non sprecare alcuna dose di vaccino. È l’obiettivo di diversi farmacisti della capitale che hanno aderito ai cosiddetti “open day” anche nelle farmacie. Giornate dedicate alle iniezioni con il siero Johnson e Johnson, l’unico monodose, che spesso rimane inutilizzato a causa dell’ annullamento delle prenotazioni.

Per evitare ogni spreco, però, le farmacie di “quartiere” consentono a chiunque senza prenotazione di vaccinarsi, dopo la valutazione della scheda anamnestica identica a quella effettuata nei centri vaccinali. Basterà portare con sé la tessera sanitaria.

Medici in pensione

Mentre parte dei farmacisti si mobilita, secondo la Federazione italiana di medici di medicina generale un quinto dei medici di famiglia andrà in pensione entro la fine del 2021. La pandemia ha stressato moltissimo i camici bianchi che ora si affrettano per terminare il servizio. Una questione che porrà diverse problematiche per il proseguimento della campagna vaccinale in autunno e inverno quando verranno chiusi gli hub vaccinali.