Home NOTIZIE CRONACA Roma, favori e lavoro ai parenti per ottenere licenze commerciali: indagati dipendenti...

Roma, favori e lavoro ai parenti per ottenere licenze commerciali: indagati dipendenti pubblici e geometra

Documenti falsi, favori e assunzioni di parenti o amici per ottenere licenze per esercizi commerciali. Per questo motivo sono indagate a vario titolo 5 persone, un geometra, un dirigente medico Asl, un funzionario della Polizia locale, una dipendente municipale e un dirigente amministrativo di un municipio di Roma.

A far scattare le indagini, sospette anomalie procedurali su negozi di media struttura da parte degli uffici comunali del Municipio III durante il biennio 2017-2018. Le attività avevano tutte lo stesso tecnico di parte, un geometra privato, detto “il re delle licenze” commerciali che presentava documentazione e relazioni asseverate agli uffici competenti del Municipio Roma III per favorire lo svolgimento delle attività commerciali nella consapevolezza che non si trattava di attività di vicinato, bensì di media struttura di vendita.

Ai dipendenti pubblici consulenze e lavoro per parenti e amici

Dalle intercettazioni ambientali e telefoniche è emerso che i dipendenti pubblici, in cambio dei loro servizi, ottenevano dal geometra consulenze o, in alcuni casi, lavoro per parenti o persone amiche.

Un dirigente medico della Asl di Roma per il controllo della pratica e ispezione di un supermercato, aveva ricevuto, in cambio, dal tecnico, l’assunzione della figlia di sua moglie presso un altro supermercato della stessa catena. 

Un funzionario della polizia locale di Roma Capitale, per il controllo di attività commerciali, ha invece ottenuto dal geometra una pratica Scia per un esercizio commerciale.

Infine una dipendente comunale assegnata all’Ufficio Commercio di uno dei Municipi di Roma che per chiudere un occhio su alcune pratiche amministrative, ha richiesto l’assunzione del figlio di una sua collega. 

E’ emersa inoltre la compiacenza di un dirigente amministrativo apicale di uno dei Municipi di Roma Capitale per regolarizzare una pratica amministrativa di un esercizio commerciale.

L’indagine “Easy Market”, coordinata dal Pool reati contro la pubblica amministrazione, e condotta dai caschi bianchi del Gruppo Nomentano insieme alla Polizia di stato, Squadra Investigativa del III Distretto di P.S. Fidene – Serpentara, è iniziata nel mese di maggio 2019 e terminata a gennaio 2021 e ha portato a 5 misure cautelari. Arresti domiciliari per il geometra e sospensione dal Pubblico Ufficio per i quattro dipendenti pubblici.