Home NOTIZIE CULTURA E SPETTACOLO Roma, riapre finalmente al pubblico il Mausoleo di Augusto

Roma, riapre finalmente al pubblico il Mausoleo di Augusto

L'ingresso sarà gratuito per tutti per un mese

Il Mausoleo di Augusto

Per descrivere il Mausoleo di Augusto, il più grande sepolcro circolare al mondo, lo storico greco Strabone disse: è “un grande tumulo presso il fiume su alta base di pietra bianca, coperto sino alla sommità di alberi sempreverdi; sul vertice è il simulacro bronzeo di Augusto e sotto il tumulo sono le sepolture di lui, dei parenti, dietro vi è un grande bosco con mirabili passeggi”.

Oggi, dopo un’attesa di quattordici anni, il Mausoleo riapre finalmente al pubblico. “Un momento storico”, ha commentato la sindaca di Roma Virginia Raggi. Costruito nel rione di Campo Marzio, all’epoca non ancora urbanizzato, il monumento fu fortemente voluto dall’imperatore Augusto al rientro dalla campagna d’Egitto, dopo la vittoria sul rivale Marco Antonio nel 31 a.C.

In questi anni il Mausoleo è stato oggetto di un’imponente opera di restauro da 11 milioni di euro, in parte finanziati dal Comune di Roma, dal Mibact, e dalla Fondazione Tim (6 milioni di euro).

Il Mausoleo nel tempo ha attraversato la storia di Roma. Abbandonato e saccheggiato nel Medio Evo, è passato poi di famiglia in famiglia prima di diventare, alla fine del Settecento, il Teatro Correa, o semplicemente Corea in dialetto romanesco. Fino all’avvento del fascismo, quando Mussolini decise di demolirlo negli anni Trenta per “celebrare la figura di Augusto”.

Da allora il Mausoleo è stato chiuso al pubblico, ma oggi è stato restituito ai cittadini. L’ingresso sarà gratuito per tutti fino al 21 aprile, natale di Roma, e lo resterà fino al 31 dicembre 2021 per i residenti della città. Dal 22 aprile invece sarà a pagamento per i turisti.