Home NOTIZIE CRONACA Covid, situazione stabile rispetto a ieri. Il Lazio resterà in zona gialla...

Covid, situazione stabile rispetto a ieri. Il Lazio resterà in zona gialla ma a Roma aumentano i casi: 600

Rispetto a ieri situazione più o meno stabile, per quel che riguarda l’emergenza Covid nel Paese. Questo in virtù dei 292.533 ‘tamponi misti’ (tra molecolari ed antigenici), eseguiti nel Paese nelle ultime 24 ore, dai quali è emerso un indice di positività al 5,1%. Nello specifico, i nuovi casi individuati sono 15.146.

Inoltre, come illustra il report quotidiano stilato dal ministero della Salute, anche oggi i positivi, 405.019 (non tutti ‘malati’), sono in calo.

Anche oggi la regione maggiormente colpita è la Lombardia, nuovamente oltre i duemila casi (2.434). Seguono poi cinque regioni oltre i mille casi: Campania (1.694), Emilia Romagna (1.345), Lazio (1.271), Puglia (1.248) e Piemonte (1.189).

Sul fronte delle vittime, da ieri sono stati registrati altri 391 decessi, che portano così il totale delle vittime nel paese a ben 92.729 dall’inizio dell’emergenza.

Leggermente meglio intanto nelle terapie intensive (secondo la media nazionale) dove, in virtù di due in meno da ieri, attualmente i ricoverati sono 2.126.

Bene invece nei reparti ospedalieri ordinari, dove da ieri si contano 338 ’allettati’ in meno, a fronte dei 18.942 ancora ricoverati con sintomi.

Continua lentamente il calo anche di coloro costretti all’isolamento domiciliare (attualmente 383.951), grazie agli altri 4.752 ‘tornati ad uscire’.

Benone come sempre il trend dei guariti, con ben 19.838 italiani che nelle ultime 24 ore si sono finalmente lasciate alle spalle questo maledetto virus.

Il Lazio resta in zona gialla, D’Amato: ”Rt sotto 1, posti letto in area medica e terapie intensive ok”

A quanto sembra il Lazio dovrebbe rimanere ubicato in zona gialla, e con le stesse misure che fino ad oggi hanno disciplinato orari e regole relative alla scuola, ai bar, ai ristoranti, e agli spostamenti.

Come ha infatti illustrato poco fa l’assessore regionale alla Salute, Alessio D’Amato, “Nella regione il valore Rt è in lieve crescita, ma rimane sotto 1. Diminuiscono i focolai, i tassi di occupazione di posti letto in area medica e terapia intensiva e il tasso di incidenza. Il Lazio rimane dunque in zona gialla, ma occorre massima attenzione alle misure di prevenzione”.

Nello specifico, nelle ultime 24 ore – ha aggiunto poi D’Amato – “su oltre 12mila tamponi (+492) e oltre 17mila antigenici per un totale di oltre 30mila test, si registrano 1.261 casi positivi (+234), 31 i decessi (-20) e +2.930 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 10%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende sotto il 4%”.

L’unica nota ‘stonata’ è rappresentata dalla capitale dove, ha concluso l’assessore, “I casi a Roma città sono a quota 600“.

Ecco nel dettaglio la situazione nelle altre regioni italiane

Max