Home NOTIZIE ATTUALITÀ 17enne violentata a Capodanno: partono le indagini

17enne violentata a Capodanno: partono le indagini

Dovevano essere “amici” si sono rivelati tutt’altro: la festa di capodanno (illegale per il Covid) è finita nel peggiore dei modi per una 17enne violentata da alcuni coetanei. Una ventina di ragazzi tra i 17 e i 20 anni, tanto alcol, in barba al decreto sul Coronavirus: all’improvviso la giovane si sarebbe ritrovata in una stanza da sola con tre o quattro ragazzi.

I ricordi, confusi all’alcol, emergono nelle ore successive all’abuso. La paura di raccontare tutto, poi il crollo davanti ai genitori e la denuncia i Carabinieri.
I fatti sarebbero avvenuti un’abitazione nella periferia nord di Roma, poco dopo il GRA. Ora è stato aperto un fascicolo: gli inquirenti stanno ricostruendo il quadro partendo dalle testimonianze dei presenti. La vittima dei presunti abusi avrebbe indicato quattro giovanissimi, di poco maggiorenni, come responsabili delle violenze. Le accuse di “violenza sessuale aggravata”, come le identità, devono ora essere provate.