Home NOTIZIE CULTURA E SPETTACOLO Colosseo verso la riapertura sabato 16 gennaio

Colosseo verso la riapertura sabato 16 gennaio

È l’icona per antonomasia della capitale e rappresenta nel mondo l’inestimabile valore e magnificenza del patrimonio archeologico di Roma e di tutto il Paese. Adesso può diventare anche un simbolo della rinascita della cultura messa sotto scacco, come tanti altri settori, dall’emergenza coronavirus.

La data è sabato 16 gennaio: il Colosseo è pronto alla riapertura. Ad annunciarlo, non senza emozione, la direttrice del monumento Alfonsina Russo durante la presentazione del programma dei progetti per il 2021.

Massima cautela, in attesa della conferma della zona gialla e in base alle prossime direttive del Governo, ma quello che trapela è un moderato ottimismo. Se tutto andrà come andare, dopo l’Anfiteatro Flavio, seppure a distanza di due mesi esatti, il 16 marzo, si prevede la riapertura della Domus Aurea dove si stanno ultimando i lavori alla mostra su Raffaello e la nuova passerella progettata dall’architetto Stefano Boeri.

Il nuovo programma di progetti sarà il momento finale del terzo anno di gestione autonoma del parco archeologico del Colosseo, progetto avviato nel 2017. Quello che non era stato previsto è un 2020 totalmente da dimenticare. L’anno scorso, infatti, si registra una perdita sanguinosa di 51 milioni a causa del 75% di visitatori in meno dovuti alla pandemia.

“Se però abbiamo dovuto sospendere e riprogrammare le mostre al 2021, i lavori non si sono mai fermati” spiega la Russo. “Abbiamo portato avanti tutte le attività. Soprattutto la ricerca: il 2021” sottolinea la direttrice “sarà l’anno della Domus Tiberiana, con sei nuovi ambienti pronti ad essere aperti in estate”.